Chiamaci » +39 065212138



In ottemperanza alle vigenti normative

a causa dell'emergenza sanitaria

tutte le attività sono sospese

fino a data da destinarsi

 


 

Compagni di Scena presenta, in associazione con la Concord Theatricals di New York, BE MORE CHILL, musical con testi originali tratto dall'omonimo romanzo di Ned Vizzini.


 

Uno spettacolo che vede protagonisti ragazzi alle prese con i temi più discussi dei nostri tempi: il cyber bullismo, le droghe sintetiche, l'incapacità di accettarsi, fino al raggiungimento della consapevolezza che ognuno è straordinario per ciò che ha e senza dover dimostrare altro se non la propria straordinaria particolarità: essere se stessi!

ORCHESTRA DAL VIVO

 


 

SERATA DI BENEFICENZA
 
per il Seminario Missionario "Redemptoris Mater" di Kampala - Uganda
 
 
 
Venerdi 21 FEBBRAIO -  ore 21:00
 
Laboratorio del Teatro 7 condotto da Marco Zadra
 
presenta lo spettacolo
 
 “RUMORI FUORI SCENA” ("Noises Off")
 
una commedia metateatrale scritta nel 1977 dal drammaturgo britannico Michael Frayn, mostro sacro della commedia degli equivoci.
 
La storia, per chi ancora non la conoscesse, è quella di una compagnia teatrale alle prese con uno spettacolo da mandare in scena, tra equivoci, gag, dietro le quinte. Gli attori, dunque, recitano la parte di attori e, osservati da diversi punti di vista, portano ad estreme nonché comiche conseguenze il concetto di metateatro “teatro nel teatro”, in cui ogni interprete è chiamato a rappresentare un doppio livello di personaggio.
Siamo di fronte ad una "bomba comica" in tre atti.

 

The Last Five Years è un musical Off-Broadway con musiche e libretto di Jason Robert Brown.
Lo spettacolo, autobiografico dello stesso J.R. Brown, debuttò a Chicago nel 2001 e racconta la storia d’amore di Jamie e Cathy, storia breve ed intensa, cinque anni che vedono la coppia conoscersi, convivere, sposarsi per poi lasciarsi.

Una storia d’amore raccontata secondo i punti di vista dei due protagonisti, da una parte Jamie che la racconta dal primo appuntamento in maniera cronologica, dall’altra Cathy che invece parte dalla fine, tornando indietro. Questa particolare scelta drammaturgica fa si che gli attori si troveranno a raccontare le loro storie attraverso monologhi cantati ad eccezione del momento del matrimonio in cui le loro linee temporali si incontreranno.

 

Domenica 26 gennaio 2020 (ore 21)

gli A4 in

LA DIVINA COMMEDIA 2 - il ritorno



Nella Divina Commedia Virgilio abbandona il limbo, dove la sua anima risiede, per accompagnare Dante nel suo viaggio attraverso Inferno e Purgatorio, finché, in prossimità delle porte del Paradiso, lascia in custodia il Sommo Poeta alla bella Beatrice.
Va bene, ma dopo Virgilio è tornato nel limbo? Come?  Possibile che il poeta latino scompaia dal componimento e nessuno si sia chiesto che fine abbia fatto?
Gli A4 se lo sono chiesti e hanno anche risposto con uno spettacolo ad hoc: "la divina commedia 2 (il ritorno) ", spin-off comico della Divina Commedia dal carattere satirico, ironico e parodistico.

SPETTACOLO STRAORDINARIO GRATUITO
 
 
L' 8 DICEMBRE alle ore 21:00, in occasione della Festa del Centro Giovanile "Madonna di Loreto - Casa della Pace" di cui questo teatro fa parte, il laboratorio del Teatro 7 condotto da Marco Zadra ci offrirà la rappresentazione di “RUMORI FUORI SCENA” ("Noises Off") una commedia metateatrale del drammaturgo britannico Michael Frayn, mostro sacro della commedia degli equivoci.
 
Siamo di fronte ad una "bomba comica" in tre atti. Una commedia perfetta, nel testo originale, nella traduzione, nell’adattamento, nella regia di Zadra e nell’interpretazione dei ragazzi del suo laboratorio.
L'opera è molto conosciuta e rappresentata (nel 2019 è andata in scena al Teatro Vittoria per il trentacinquesimo anno di repliche e di grandissimi successi) e vanta anche un adattamento cinematografico del 1992 con Michael Caine e Christopher Reeve tra gli attori principali.
 
La storia, per chi ancora non la conoscesse, è quella di una compagine di attori alle prese con uno spettacolo da mandare in scena, tra equivoci, gag, dietro le quinte. Gli attori, dunque, recitano la parte di attori e, osservati da diversi punti di vista, portano ad estreme nonché comiche conseguenze il concetto di metateatro o “teatro nel teatro”, in cui ogni interprete è chiamato a rappresentare un doppio livello di personaggio.
 
 
 

Domenica 22 dicembre 2019
(ore 18)


MARCO ZADRA

in

"ZADRISKIE POINT"

Zadriskie Point è il nome di un Jazz Café gestito da un artista ipocondriaco, una ballerina zoppa ed un barman sordomuto, ma è anche il punto di vista di Marco Zadra, showman versatile ed elegante, che racconta con una formula vivace e colorata le tappe salienti del difficile percorso intrapreso da un attore brillante affetto da gravi disturbi psicosomatici costretto a muoversi in un mondo, quello dello spettacolo, che lui rifiuta e da cui è rifiutato...

In preda alle allucinazioni ed agli attacchi di panico, seguito da una improbabile psicologa calabrese di cui è unico paziente, Zadra dà vita ad uno sfogo tragicomico, a un confronto psicologico tra l’uomo e l’artista, tra la semplicità e la genialità folle, tra la quotidianità e l’ambiguità del mondo dello spettacolo… un confronto capace di suscitare emozioni che troppo spesso rimangono prigioniere nel più profondo dell’animo.


 


 

STRENNA NATALIZIA 2019

Per Natale regala una tessera del Teatro

6 spettacoli a soli 70 euro

Chi assiste anche a "Radice di 2", presentando il biglietto acquistato, paga soltanto 65 euro

 

 

1° edizione del concorso "CORTI DI SCENA"

Hai un corto teatrale che spacca?
Un monologo con cui farci emozionare?
Partecipa a CORTI DI SCENA, il primo concorso regionale per corti teatrali e monologhi dell'Associazione Culturale "Compagni di Scena"!
L’iscrizione al concorso dovrà pervenire via email entro il 20 dicembre 2019.

Scarica il bando, partecipa e vinci fino a € 250,00!

Serata finale: 15 maggio 2020 presso il Teatro Don Mario Torregrossa

REGOLAMENTO: Concorso "Corti di scena 2020" - Prima edizione


 



La Matematica dell'amore

(radice di 2)

Testo vincitore della II edizione del premio Diego Fabbri 2008 e del premio di scrittura teatrale Oltreparola

di ADRIANO BENNICELLI

Edy Angelillo e Michele La Ginestra, tornano insieme per la decima stagione, per uno spettacolo che ormai è diventato un cult del panorama teatrale italiano.

Radice di 2
, testo vincitore dei prestigiosi premi di scrittura teatrale Diego Fabbri e Oltreparola, è la storia di un uomo alle soglie della pensione, che fa il consuntivo della sua vita. Lo accompagna una donna, lo accompagna da quando erano bambini.

Tom e Gerri, l’uomo e la donna, bambini, adulti, vecchi.

Ricordi, emozioni e giochi di sessant’anni di vita insieme, tra alti e bassi, tra prendersi e lasciarsi, raccontati con la voglia di sorridere, anche delle difficoltà.
Lei e il suo giocare col mondo sono l’eccezione, mentre lui e il suo rifiuto della matematica sono la regola. È una storia d’amore, di matematica e di sentimenti.

Uno spettacolo molto divertente con un finale dolce-amaro;
per divertirsi, sorridere e, anche un po’, commuoversi.

 

REGIA ENRICO MARIA LA MANNA

 





 


Uno spettacolo per una voce sola e cinque personaggi: cinque donne a cavallo tra due secoli, cinque generazioni, cinque caratterizzazioni che la poliedrica Beatrice Fazi porta in scena, coinvolgendo lo spettatore in un crescendo di commozione e divertimento.